RAFFORZA IL SISTEMA IMMUNITARIO RIVOLUZIONANDO IL TUO STILE DI VITA!

 
Quali fattori influiscono negativamente e indeboliscono il sistema immunitario ? Cosa rafforza il sistema immunitario? Il modo migliore per rinforzare le nostre difese immunitarie  è l' adozione uno stile di vita sano con effetti positivi sulla prevenzione primaria .
Nel webinar vediamo come basti cambiare semplicemente alcune delle nostre abitudini per aiutare il nostro sistema immunitario. 


 



 
 

Innanzitutto è necessario conoscere quali comportamenti errati potrebbero causare un indebolimento delle difese immunitarie e predisporci all'insorgenza di molte patologie. 


La vita sedentaria o la scarsa attività fisica

La vita sedentaria o la scarsa attività fisica incidono negativamente sulla salute del nostro sistema immunitario; al contrario, è stato dimostrato, praticare regolarmente sport in modo moderato e costante aiuta a potenziare il sistema immunitario contrastando gli agenti patogeni. 

Anche praticare sport in modo eccessivo può stressare il sistema immunitario, tuttavia gli stessi rischi si corrono con la sedentarietà totale che causa una riduzione della concentrazione dei globuli bianchi e dei granulociti neutrofili, importanti per il corretto funzionamento del sistema immunitario.

Fare sport inoltre


  • attenua stati d'ansia

  • migliora la qualità del sonno 

  • diminuisce la suscettibilità a malattie croniche



Il tabagismo

I danni del fumo sono ormai conosciuti da tutti:  


  •      Aumento dello stress ossidativo

  •      Aumento delle suscettibilità alle malattie croniche

  •      Invecchiamento cellulare

Ma non solo. Il fumo, a lungo andare, riduce la capacità respiratoria e compromette le difese immunitarie delle vie aeree, fino a provocare un danno cronico polmonare con la sopraggiunta di malattie come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), una malattia dell'apparato respiratorio caratterizzata da un'ostruzione irreversibile delle vie aeree, associata a uno stato di infiammazione cronica del tessuto polmonare. 

La conseguenza a lungo termine è un vero e proprio rimodellamento dei bronchi, che provoca una riduzione consistente della capacità respiratoria. 

 



L'alimentazione scorretta e non equilibrata

Per svolgere al meglio le sue funzioni, il sistema immunitario necessita di un adeguato apporto di micro e macro nutrienti (vitamina C, vitamina D, Zinco, sali minerali, magnesio). Quindi, una sana e bilanciata alimentazione è indispensabile per supportare il nostro sistema immunitario.

 

ma cosa significa mangiare sano?  

Nel webinar vengono illustrate alcune buone abitudini alimentari che aiutano il sistema immunitario:


  • Aumentare l'assunzione di ortaggi: alimenti ricchi di fibre che aumentano il senso di sazietà, riducono l’assorbimento degli zuccheri e regolarizzano l’alvo intestinale.

  • Stabilire il giusto rapporto di macro e micronutrienti: è importante inserire nella propria alimentazione una quota corretta di carboidrati, proteine e lipidi (macronutrienti) e di sali minerali e vitamine (micronutrienti).

  • Assicurarsi di assorbire una quantità adeguata di micronutrienti:  è importante prestare attenzione al metodo di cottura e alla conservazione degli alimenti, azioni che potrebbero compromettere l’integrità di questi importantissimi elementi coinvolti nel rafforzamento del sistema immunitario.

  • Incrementare l'apporto idrico:  l’acqua, definita come alimento, costituisce circa il 60% della composizione corporea. E’ essenziale essere idratati correttamente per avere un sistema immunitario più forte.  Il piatto del mangiar sano o piatto di harvard: come comporre un pasto sano ed equilibrato


Cosa possiamo fare dunque?


  • Fissare un obiettivo giornaliero, come ad esempio, svolgere da 10-15 minuti di camminata moderata al giorno. Spuntando ogni sera il raggiungimento dell’obiettivo del giorno, saremo stimolati a perseguire l’obiettivo anche il giorno successivo. 

  • Smettere di fumare 

  • Stimolare le difese immunitarie anche a tavola 


Vi ricordiamo che, laddove l’alimentazione non arrivi, è opportuno  ricorrere all’integrazione  per evitare carenze nutrizionali. E’ da sottolineare, inoltre, l’importanza di rivolgersi a specialisti del settore e non ricorrere al “fai da te”, sia per quanto riguarda l’integrazione che l’alimentazione.