CAOS DIETE: COME SCEGLIERE LA DIETA GIUSTA 

CAOS DIETE: FACCIAMO CHIAREZZA


Sicuramente la varietà dei regimi alimentari è ampia e orientarsi nel mondo delle diete dimagranti non è facile. Nel webinar vi presentiamo le tipologie di diete più famose e diffuse per capire in cosa consistono: dieta vegetariana, crudista, macrobiotica, vegana, paleolitica, dissociata, il digiuno intermittente.


 
 

Dieta Vegetariana

Si definisce vegetariana una persona che non assume nè carne nè pesce o prodotti contenenti questi alimenti. Esistono vari modelli alimentari di dieta vegetariana: 

  • latto-ovo-vegetariana  si basa su cereali, verdura, frutta, legumi, frutta secca, latticini e uova;

  • latto vegetariana, include i latticini ma non le uova;

  • ovo-vegetariano, include le uova ma non i latticini; 

Diversi studi scientifici evidenziano come l'aderenza ad una alimentazione vegetariana sia correlata ad una riduzione del rischio di malattia ischemica cardiaca, riduzione del  rischio di cardiopatia, del livello di pressione arteriosa e di incidenza al cancro (dovuto per lo più all'eliminazione della carne rossa) e basso BMI.
E' necessaria l'integrazione?
Le diete vegetariane, se correttamente pianificate, possono soddisfare i fabbisogni ed evitare carenze nutrizionali, soprattutto se si cucina facendo attenzione a preservare le proprietà e i principi nutritivi degli alimenti ( per saperne di più sulle tecniche di cottura più giuste per mantenere i principi nutritivi degli alimenti degli alimenti leggiqui ).


Dieta Vegana

La Dieta vegana non prevede l'assunzione di nessun tipo di carne o prodotto di origine animale. L'autogestione in questo tipo di alimentazione potrebbe esporci a importanti carenze di macronutrienti (soprattutto vitamina B12, il cui deficit a lungo termine potrebbe portare ad esempio ad alterazioni del sistema nervoso centrale). Per evitarlo, è fondamentale conoscere prima di tutto i sostituti delle proteine animali ( legumi, seitan, mopur, quorn, acquafaba, muscolo di grano) e prevedere l'uso di integratori vitaminici, e non solo. 

 

Dieta Crudista: soddisfare la fame senza accendere i fornelli 

La Dieta crudista è una dieta vegana basata sul consumo di frutta e verdura cruda (o a temperatura non superiore ai 40 °C).  
La cottura dei cibi riduce il loro valore nutritivo, mentre la dieta crudista consente di preservare la vitalità e i principi nutrizionali degli alimenti. 
Generalmente la dieta crudista prevede il consumo giornaliero di germogli ad altissimo valore proteico. 

Dieta macrobiotica 

Dieta di derivazione orientale, la macrobiotica (che letteralmente significa lunga vita) si basa sulla distinzione di tutti gli alimenti in due categorie: alimenti acidi (yin) e alimenti alcalini (yang). Secondo la macrobiotica, una nutrizione ben equilibrata e sana sarebbe possibile tramite l'assunzione armoniosa di entrambe le categorie di alimenti. 


Dieta Paleo o Paleolitica 

La dieta dei nostri antenati, molto ricca di proteine animali, frutta e verdura rigorosamente di stagione. Nella dieta è incluso tutto ciò che per nascere e crescere non necessita dell'intervento dell'uomo, quindi pasta e alimenti lavorati sono off-limits.


Dieta Dissociata 

Prevede l'assunzione nello stesso pasto di alimenti tra loro "compatibili". Secondo la dieta dissociata, ad esempio, non si dovrebbe mai associare alimenti ricchi di carboidrati e proteine nello stesso pasto e mai abbinare proteine provenienti da diverse fonti.  


Digiuno Intermittente

Va a creare una "finestra" di digiuno (16:8, 12:12, 5:2, eat-stop-eat) che agisce direttamente sul metabolismo ormonale e inibisce il catabolismo proteico. E' fondamentale non eccedere nei pasti prima del digiuno che devono essere ugualmente ben equilibrati e bilanciati e, durante il periodo di digiuno, è possibile bere acqua e tisane a volontà.